Dario Fociani

Dovremmo?

L'esuberante mio rimanere,
scodinzolare al fato
è dovere di tutti,
l'attitudine alla ricchezza mentale
è un diritto di pochi,
l'amore è una barchetta di carta nel mare.

I led del modem mi ricordano
della connessione,
l'importanza della condivisione,
internet,
nonostante bislacche bistrattate opinioni,
ha un tocco di magico esistenziale. 

La solitudine dell'uomo alla finestra
windows
sul mondo reale,
la malinconia dell'uomo disadattato
senza valenza nella chimica del moderno odierno secolo.

"Io la amo" grida un disperato
dentro un telefono,
anima unicellulare dove sei?

Perché hai così tanta paura di dimostrare paura?
Perché tutti hanno così tanta paura?

Una bambina mi tira la maglietta:
"eppure dovremmo essere felici". 



added