Dario Fociani

l'amore porta all'odio, l'odio all'amore

Il fardello mentale accompagna
l'uomo che cerca compagnia,
la solitudine è una realtà
tanto quanto la sensibilità
che è dono e tortura.

L'anima mi grida ricordi di giorni spensierati
e presenti d'altronde da vivere,
futuri da scontare,
come saresti felice se volessi esserlo?
Se le leggi conosciute fossero

applicate,
la barba ci pizzica, non possiamo essere saggi;
saremo qualcos'altro,
eppure l'ignavia di Roma è un vortice
e l'unica salvezza non ti vuole.

Il mondo è un lavandino aperto,
laviamo le mani di Dio,
sempre meglio di essere un bidet
disse il signor anziano
che morì felice il giorno dopo. 



added