Giulio Malcangi

T'amerei sul Monte Fuji

E ti saluterei
con un eshaku.
E tuo Padre,
con un kerei.
E al cospetto
di quel che scandisco
per te:
Maestoso Sentimento,
dinanzi a cui,
solo e subalterno,
posso
(e non posso) essere,
donerei l'inchino
più importante.
E lo sa Iddìo,
quanti Saikerei,
contiene il mio amor,
dal color vivace,
di un milione di fiori
di Shibazakura.



added